Natale 2011: come sfruttare i social media per lo shopping on line

E’ (quasi) Natale. Qualora non ce ne fossimo accorti, a ricordarcelo sono i più o meno discutibili addobbi che invadono le città e le nostre case, ma soprattutto le infinite e persistenti pubblicità che perversano in qualsiasi media possibile con o senza il povero Babbo Natale protagonista.
La maggior parte di queste pubblicità sono per lo più ingombranti, ripetitive, poco originali e… diciamolo: inutili! Sicuramente, le classiche e vecchie forme di advertising (quelle dei “media tradizionali” per intenderci) sul web e in particolar modo sui social media non paga molto (io azzarderei: non paga affatto!). Siamo sovraccaricati da offerte e promozioni che si fa a fatica persino a comprenderle o magari a prenderne nota! Sbaglio?

Come fare allora? Come differenziarsi dalla massa? Come creare esperienze di shopping diverse dal solito per gli utenti/fan/clienti/consumatori? Come comportarsi e agire sui social e soprattutto su chi investe in attività di Social Media Marketing (su Facebook in primis)?

A queste domande risponde, anche se non esaustivamente, David Fisch, Director of Commerce and Partnership per Facebook, fornendo alcuni consigli e casi di top brand internazionali sul come utilizzare Facebook soprattutto per gli store che vogliono sfruttare al meglio lo shopping natalizio on line.
Di seguito un riassunto dei suoi consigli.

Personalizzare.
Il Web non è più anonimo, il che significa che neanche lo shopping online deve esserlo. Gli utenti accedono al Web utilizzando la loro vera identità, così è auspicabile che questi ricevano raccomandazioni personalizzate sui siti di e-commerce in cui navigano. Per esempio, sul sito Etsy.com viene richiesto se stai cercando prodotti per un amico. Grazie a un semplice pulsante, “Get Raccomandazioni Gift”, che permette al sito di accedere ai tuoi “like”, ai tuoi interessi e a quelli dei tuoi amici, e immediatamente si possono ricevere suggerimenti utili.

Lasciare che i vostri fan/clienti vi dicano quello che vogliono.
Walmart ha implementato un’applicazione social sul proprio sito che consente alle persone di votare i giocattoli di Natale più ricercati con tanto di classifica in real time. Quando gli utenti cliccano sul “Like” relativo a un giocattolo su Wallmart.com, generano una storia che apparirà nel News Feed dei loro amici. Questo permette a Walmart di comprendere meglio la domanda di prodotti diversi e, grazie all’integrazione (Facebook-Sito), anche di generare un discreto traffico verso il sito stesso.

Rendere più facile l’acquisto di gruppo.
Si sa, le vacanze natalizie con la famiglia può essere stressante. E cercare di coordinarsi con i parenti o amici su un regalo per un altro parente o amico non è facilissimo; Il colosso del commercio on line, eBay, ha lanciato l’applicazione “Group Gifts” per venire incontro a questo problema (se così possiamo definirlo). Su eBay.com, le persone possono scegliere un amico di Facebook per l’acquisto di un regalo e quindi invitare altri amici del Social network a partecipare e contribuire all’acquisto. Le discussioni circa il regalo possono avvenire tra gli amici anche tramite messaggi privati rendendo così tutto il processo di acquisto veramente social. Con questa applicazione eBay ha dichiarato di aver registrato finora rendimenti molto positivi.

La Viralità è il passaparola.
Questo mese è cruciale per tutte le attività commerciali che devono massimizzare ogni investimento. Molti store on line hanno capito che cercare di creare connessioni durature con i propri fan attraverso i canali sociali può portare ottimi risultati. L’esempio viene da Quidsi.com che ha lanciato una promozione ad hoc chiamata “Battle of the Brands”, in cui articoli delle varie marche commercializzate si sfidano in una gara di voti degli utenti. I prodotti più votati sono stati scontati del 30%. GLi utenti inoltre possono scegliere di condividere la “battaglia” con i loro amici su Facebook, creando il passaparola su larga scala.

In pratica, ci si aspetta che le persone che fanno shopping con i propri amici continuino questa attività anche on line.

Il principio alla base di tutto è che le aziende che adottano strategie alternative nell’approccio ai social media possono ottenere molto a livello di revenue non solo in questo periodo di shopping natalizio, ma anche in futuro.

Fonte: Forbes.com

Annunci

Info stequad
Digital PR e Communication Consultant / Project Manager @E3 / http://about.me/stefanoquadraro

One Response to Natale 2011: come sfruttare i social media per lo shopping on line

  1. Pingback: Natale 2011: come sfruttare i social media per lo shopping on line | Social Media Mkt | Scoop.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...